Bambini la sicurezza Internet – 5 miti e verità

kids internet safety

C’è stato tanto allarme per la sicurezza dei bambini on-line, tanto che si è tentati di credere ogni storia che si apre su internet su bambini. Concordato! Ci sono pedofili e bulli. Tuttavia, non esistono in ogni pagina su Internet. C’è ancora qualcosa di buono per i bambini on-line e questo ha spinto alcuni esperti a campione l’argomento contro ‘tecno-panico mentalità’. Per proteggere adeguatamente questi ragazzi, si ha la necessità di essere a conoscenza dei fatti in materia di sicurezza per bambini.

Mito: I social media fanno i bambini diventano bulli informatici
Verità: Ci sono diversi motivi per cui un bambino potrebbe essere coinvolto nel bullismo. I social media sono solo uno di questi modi e forse un catalizzatore per il lavoro sporco.
Il fatto è che i ragazzi che si impegnano in questo tipo di comportamento sono sia bulli di persona, o hanno un senso poco sviluppato di empatia. Si potrebbe essere avere un po ‘di crisi a casa, a scuola o socialmente. Queste sono alcune delle cose che avrebbe potuto innescare le loro azioni. Anche se, questo non è una scusa per le loro azioni, tuttavia, sapendo queste cose potrebbe aiutare gli insegnanti, i genitori e tutori per riconoscere i sintomi abbastanza presto e stroncare sul nascere prima che sfugge di mano.

Mito: i bambini Insegnando ai non parlare con gli sconosciuti è il modo migliore per garantire la loro sicurezza online
La verità: insegnare ai bambini come riconoscere comportamenti predatori li aiuterà a scongiurare cattive progressi
Questa età ‘tecnologico’ ha reso possibile per i bambini di appena 8 di interagire on-line. Quindi, hanno bisogno di conoscere e riconoscere il confine tra conversazione appropriata e inappropriata. I bambini sono spesso attratti dai loro amici in conversazioni sessuali. Hanno bisogno di sapere quando dire NO e terminare una conversazione. Andare oltre raccontando loro il pericolo di interagire con gli estranei a raccontare dichiarazioni o domande che sono inappropriati. Per esempio, “Sei maschio o femmina?”, “Dove abiti?”, “Cosa indossi?”, “Cerchiamo di avere una conversazione privata”. Insegnare ai bambini per evitare emozioni on-line. Le chat room sono facili strade per conversazioni sessuali e materiali espliciti.

Mito: Social Media alienano i bambini
Verità: La maggior parte dei ragazzi ritengono che i social media a rafforzare le loro relazioni
I bambini vogliono divertirsi e socializzare normalmente e Internet ha fornito una piattaforma migliore per loro di farlo. Secondo Pew Internet Project Research, la maggioranza dei bambini socializzare normalmente on-line. Le seguenti statistiche è testamento a questo.
• Circa il 57% degli adolescenti fare nuove amicizie on-line
• Circa l’84% dei ragazzi che pagano giochi in rete on-line si sentono più in contatto con gli amici che giocano con
• 68% degli utenti di social media adolescenti hanno ottenuto supporto durante tempi difficili dai loro amici online
Inoltre, ci sono ragazzi che hanno combattuto bullismo e sostenuto per altre buone cause che utilizzano Internet. Questi sono quelli che mantengono annullamento questi miti e l’impostazione percezioni migliori circa la presenza online per bambini e ragazzi

Mito: E ‘pericoloso per pubblicare le immagini dei vostri figli online
Verità: Se si attiva l’impostazione di privacy, non lo fanno ID tuoi figli e limitare il vostro pubblico, è abbastanza sicuro.
Anche se la pubblicazione on-line le cose potrebbero comportare alcuni rischi, ma se vengono prese le precauzioni necessarie, è abbastanza sicuro.
• Utilizzare le impostazioni di privacy: l’impostazione della privacy deve essere impostata in modo tale che solo coloro che sono molto vicino a voi può vedere ciò che avete pubblicato.
• Limitare il pubblico: Condividi i tuoi messaggi con amici intimi e familiari. Immagini siti di condivisione come Flickr e Picasa possono essere utilizzati. Questi siti richiedono di log-in per visualizzare le immagini.
• Non abbiate fretta i vostri bambini in social media: cercare di mantenere i bambini che sono sotto 13 off social media. Se avete intenzione di caricare le foto di loro, si prega di non etichettare loro; in modo che l’immagine non viene fatta risalire a loro

Mito: controllo genitori sono il modo migliore per monitorare i bambini in linea.
Verità: Concentrarsi su un solo metodo di sicurezza un Internet potrebbe ingannare
Concentrandosi su un metodo di sicurezza come ad esempio solo il controllo dei genitori, potrebbe sconfiggere la vostra decisione di crescere i figli in modo digitale responsabili. Controllo genitori possono essere sconfitti da bambini determinate e innovative. Una volta che ci sono troppi ostacoli al loro risultati di ricerca, sanno che ci sono i controlli e cercano modi creativi per sconfiggere senza la vostra conoscenza. Pertanto, altri metodi come costante discussione su comportamento online responsabile e rispettabile andrà un lungo cammino per aiutare i ragazzi a gestire le loro pagine e profili in modo responsabile.