I genitori ammoniti per monitorare le loro attività Internet per bambini

Annunciando il lancio di materia di Internet, una piattaforma per illuminare individui, soprattutto i genitori su profili social network di loro bambini, le pagine web che visitano, e guida contro gli abusi Internet.

kids online

Nel tentativo di prevenire i bambini dall’abuso di servizi internet, quattro dei fornitori principali di Internet del Regno Unito hanno ammonito che i genitori dovrebbero supervisionare le attività online dei loro bambini ad esempio i siti che visitano e dei loro profili online. Essi hanno inoltre esortato i genitori a utilizzare i filtri per limitare i loro figli da contenuti online che non sono adatti per i bambini. Questa risposta dai fornitori di Internet è il risultato di difesa del governo per un’adeguata protezione dei minori on-line.

Matters Internet, un’organizzazione per la protezione dei bambini a internet è stato lanciato da Sky, TalkTalk, Bt e supporti vergini. Ha un portale che dà consigli sulla protezione contro le case grooming online, bullismo e contenuti pornografici.

Secondo uno studio condotto da Ofcom, NSPCC e Opinion Leader, tra i quattro figli, uno hanno visto immagini pornografiche in linea all’età di 12 anni; 60% gli adolescenti sono state consultate per immagini nude online, mentre il 28 per cento dei bambini hanno paura a confidarsi con i genitori quando sono vittime di bullismo online in modo che i loro telefoni non sono presi da loro.

Il direttore generale della materia di Internet, Carolyn Bunting ha dichiarato che il suo portale ha fornito un solo corso affidabili sulla sicurezza dei bambini on-line, che lei spera si rivelerà essere un “nome di famiglia”, rendendo la messa a fuoco i responsabili delle politiche e delle tecnologie del settore su un delicato preoccupazione.

La piattaforma Matters Internet espone i genitori a problemi i loro figli possono incontrare a prescindere dalla loro età “, dice Bunting. “Questo, credo sia il primo del suo genere in cui i fornitori di Internet superiori si riuniscono per una tale mossa. Questo rende il Regno Unito un leader nella preoccupazione della sicurezza dei bambini on-line ”

Il portale che è stato lanciato a Museum di Londra of Childhood dal cantante e cantautore Sophie Ellis-Bextor e la sua mamma Janet Ellis (che era un presentatore di Blue Peter), fornisce anche utili suggerimenti sulla gestione della reputazione online. I bambini di solito costruisce una squadra sociale più ampio in linea che fanno a scuola; all’interno della gamma di 8 a 11 anni di età hanno più di 90 amici online.

Questa visione ha raccolto il sostegno di trasversale. Secondo il primo ministro “questa è una mossa fondamentale nel nostro tentativo di offrire una protezione on-line per i nostri figli”. Nel mese di novembre, un cybersummit è stato organizzato da David Cameron a Downing Street, dove tutti i fornitori di Internet sono stati convocati a parlare sulle misure di controllo più severe sui contenuti on-line. Ed Miliband, il leader laburista e Nick Clegg, vice primo ministro anche espresso il loro sostegno all’iniziativa.

Il portale assisterà genitori l’uso di filtri, sia quelli su Google e di altri motori di ricerca. Negli ultimi mesi, ciascuno di questi quattro fornitori di Internet ha introdotto i filtri in linea opzionali.

Questioni Internet incoraggia genitori per monitorare l’utilizzo on line dei loro figli, piuttosto che completamente negando loro l’accesso a internet. La piattaforma ammonisce i genitori di ricercare cronologie di navigazione del loro bambino; cancellare i suoi figli profili online che sono in sospeso; installare il software per controllare i loro computer, telefoni, console per videogiochi e film; bambini incoraggiando a evitano e bulli di blocco in linea.

Secondo Ellis Bextor ha detto che “ci sono questioni che genitore di oggi deve affrontare, che non sono stati trovati durante i nostri giorni come bambini. Sono molto attento circa i miei due ragazzi. Ho appositamente monitorare il mio ragazzo di dieci anni, perché è attualmente all’età quando può accedere a Internet senza un aiuto ”
Punte vitali per questioni di Internet per la tutela dei minori on-line

1. Consigli vostri bambini sulla necessità di utilizzare i motori di ricerca che sono a misura di bambino. Es Ajkids, Swiggle o bambini-ricerca. Si potrebbe anche attivare le impostazioni per la ricerca sicura su Bing e Google. Inoltre, è necessario garantire l’accesso per la modalità di sicurezza su iTunes, YouTube e Google Play

2. Ogni dispositivo utilizza il vostro bambino dovrebbe avere il controllo parentale installato su di essi. Questo include tablet, telefoni cellulari e console di gioco.

3. Insegna ai tuoi figli di ignorare bulli, come tutto quello che stanno cercando è reazioni da bambini, che dà i bulli più potere.

4. Ci sono strumenti in-costruiti su piattaforme sociali online e servizi mobili che potrebbero essere utilizzati per limitare bulli dal bullismo vostro bambino.

5. Fai la tua bambini sanno che le persone che incontrano on-line possono anche non essere gli amici che sostengono di essere.

6. Ne fanno una routine per passare attraverso le informazioni del vostro bambino in linea. Controllare sempre sulle pagine web e social network il bambino usa.

7. Se vi imbattete in contenuti che non sono appropriati di vostro figlio, si consiglia di chiedere il poster di modificarlo o eliminarlo oppure se c’è resistenza dalla locandina, è sufficiente chiedere l’amministratore del gruppo o sito per farlo.

8. Assicurarsi di eliminare l’account di un profilo online il vostro bambino non utilizza più.

9. Passare attraverso la cronologia del browser del vostro bambino e osservare le parole chiave che hanno cercato, e il tipo di siti che visitano. Verificate anche le applicazioni che hanno scaricato sui loro dispositivi.

10. Nella misura in cui si desidera filtrare i contenuti on-line, nessuno dei filtri è efficace al 100%, in modo da garantire anche voi li scoraggiare dalla pornografia on-line.